I tesori del territorio: i Bagni di Masino
Istituto Ardenno

Plesso

Scuola secondaria di primo grado


Anno scolastico

2008 / 2009


Soggetti coinvolti

Progetto Lifereticnet - Ersaf Lombardia; dott.ssa Francesca Mogavero; alunni di classe seconda e terza; insegnanti


Destinatari

- scuola secondaria I grado


Discipline

- matematica e scienza
- tecnologia e informatica
- storia e antropologia


Luogo oggetto di ricerca

Ardenno


Obiettivi

- esplorare, conoscere, comprendere, analizzare l'ambiente in cui si vive;
-costruire una mappa al'interno della quale ipotizzare nodi e percorsi;
-scoprire e applicare i metodi di lavoro dell'indagine storica: ricerca, uso delle fonti, ipotesi;
- verifica delle ipotesi;
- sviluppare la capacità  di comunicare sperimentando nuovi linguaggi (immagini, suoni e testi);
- progettare e definire legami - documentare l'esperienza didattica attraverso un uso integrato delle diverse tecnologie.


Descrizione e fasi di lavoro

L'esperienza è stata svolta in una classe formata da 23 alunni, 14 ragazzi e 9 ragazze. Si inserisce all'interno di progetti mirati a far conoscere il proprio territorio attraverso la scoperta e/o riscoperta di risorse, beni, tradizioni che sono giunte fino a noi. Si voleva favorire l'esplorazione e la conoscenza di un angolo severo, aspro e selvaggio, situato in fondo alla Val Masino, non toccato dai grandi flussi turistici che hanno sempre interessato la Valtellina. Tra rocce austere, massi ricoperti di muschio e una faggeta naturale, sgorga una sorgente termale conosciuta fin dal XV secolo. "Una polla d'acqua" che nel corso dei secoli ha richiamato malati di ogni genere e provenienti da luoghi lontani. Nel corso dei secoli il territorio intorno ha subito delle trasformazioni che sono state ricostruite attraverso testi, opuscoli, descrizioni e disegni che sono stati consultati presso il Fondo Valtellina della Biblioteca Pio Rajna di Sondrio. Il coinvolgimento della classe in questo progetto ha permesso alla stessa due uscite sul campo che hanno consentito di raccogliere materiali utili per la ricerca. Inoltre la classe ha potuto contare sulla presenza di un'educatrice museale, esperta del territorio, la dott.ssa Francesca Mogavero.


Punti di forza

Documentare, raccontare e comunicare attraverso la multimedialità che facilita ed esalta la multisensoralità del paesaggio e favorisce il protagonismo dei ragazzi. Le attività  sono state svolte in classe, nel laboratorio multimediale e con due lunghe uscite sul territorio. In ogni occasione la classe è stata organizzata per gruppi e ad ogni alunno è stato affidato un compito. Il percorso si è sviluppato attraverso le seguenti fasi: esplorazione e conoscenza del territorio interessato; selezione e classificazione del materiale acquisito; costruzione di mappe mentali e concettuali; ricerca storica sui Bagni di Masino (dal XV al XX secolo); selezione, classificazione e impaginazione del materiale elaborato.


Criticità

La frammentaria dislocazione delle scuole del nostro territorio ha permesso due uscite nel corso dei due anni. Sarebbe stato necessario poter disporre di altre occasioni per raccogliere informazioni, materiali e testimonianze utili per una ricerca più approfondita.


Prodotti realizzati

- ipertesto
- sito


Link

www.intel.com/corporate/education/emea/ita/elem_sec/tools_resources/plans/tesori/tesori.htm


Nome e Cognome

Nicola De Laurentiis


Ruolo

Insegnante e coordinatore del progetto







Appuntamenti
CALENDARIO

Iscriviti alla Newsletter

SERVIZIO CULTURA
E ISTRUZIONE
DELLA PROVINCIA DI SONDRIO

corso XXV Aprile, 22
23100 Sondrio
t. 0342 531231
info@sistemamusealevaltellina.it

privacy | credits